Padiglione artistico di Zagabria, Liberty croato

di
Padiglione artistico di Zagabria

Padiglione artistico di Zagabria

Nel verde rigoglioso della città bassa, l’ombra ocra del Padiglione artistico di Zagabria tratteggia piazza Re Tomislav di linee asburgiche che fuggono gli sguardi degli innamorati sulle panchine di fronte.

Eppure l’edificio in stile Liberty, con la sua cupola enorme, è così imponente da togliere il fiato. Fu costruito in occasione dell’Esposizione Millenaria a Budapest nel 1896 su progetto degli architetti austriaci Korb e Giergl.

Grazie a tecniche d’avanguardia, il Padiglione artistico di Zagabria fu realizzato in Crozia, smontato, trasportato in treno nella capitale ungherese per l’evento, e riportato sul suolo croato a manifestazione finita.

Qui, dove si trova oggi davanti a me, fu inaugurato nel 1898 con la grande esposizione degli artisti contemporanei. Un evento per la città che da allora ne ha vissuto tanti altri grazie a questa struttura.

Il Padiglione artistico di Zagabria è il primo luogo d’esposizione costruito proprio per questo scopo. Al suo interno vengono organizzate le esposizioni dei più grandi artisti della Croazia e del mondo intero.

Tra i seicento metri quadrati della galleria, la più grande del Sud Est europeo sono state presentate al pubblico moltissime opere: in oltre un secolo, si calcola che le manifestazioni artistiche organizzate all’interno della struttura siano state oltre settecento.

Il Padiglione artistico di Zagabria è diventato così una vera e propria istituzione culturale dove trovano casa mostre di arte moderna e contemporanea, retrospettive, e mostre indipendenti.

Nelle sue sale, hanno esposto i grandi del Novecento come Andy Warhol a Mimmo Rotella. Mentre fuori l’ombra ocra dell’edificio tratteggiavia piazza Re Tomislav di linee asburgiche che fuggivano gli sguardi degli innamorati sulle panchine di fronte.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Padiglione artistico di Zagabria, Liberty croato"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...